KENYA - Hema Center

Anno di inizio:
2013

Contesto:
Nairobi, una città dai due volti, due realtà che vivono parallele senza mai sfiorarsi. Una ricca di grattacieli, turismo e lusso, l’altra ricca di baracche, discariche, miseria e “loro” ne sono i protagonisti.
La capitale del Kenya, come tutte le città del Sud del Mondo, sta vivendo il dramma dei “ragazzi di strada”. Alcuni sono solo bambini, altri giovani adolescenti, si calcola che sono oltre 100.000, sono i figli delle baraccopoli. La povertà e le difficili situazioni famigliari li spingono ad uscire di casa ed iniziare una nuova vita in strada. Sono organizzati in bande, la violenza è la loro legge, immondizia e furtarelli la loro sopravvivenza. La colla, la prima amica che incontrano per strada, viene continuamente sniffata e li aiuta a combattere fame e freddo, ma provoca loro gravi danni cerebrali, spesso irreversibili. Sono ragazzi senza amore, senza istruzione, senza futuro e con bassissime aspettative di vita.

One Drop For All:
Nell’agosto 2012 viene riconosciuta dal governo keniano “One Drop For All” (Una Goccia per Tutti), l’ONG da noi fortemente voluta, che servirà per operare ufficialmente e autonomamente sul territorio. Inizia così la ricerca di un terreno per poter realizzare la struttura.
Ad aprile 2013 viene stipulato con i Missionari comboniani un contratto di affitto della durata di 40 anni per un terreno di 20.000 mq. Il contratto prevede il versamento anticipato di 110.000 euro, più un contributo di 270.000 euro per la realizzazione di una scuola che verrà costruita e gestita degli stessi Missionari.
Da subito si procede alla sua recinzione ed alla trivellazione di un pozzo, perché l’acqua è ancora un bene molto prezioso e difficilmente reperibile in Africa.
Inizia così la progettazione dell’intero complesso.

Descrizione del progetto:
"Hema", tenda in lingua swahili, questo il nome pensato per il nuovo sogno della Goccia.
Tenda intesa come rifugio, riparo, ma anche come abitazione temporanea. Infatti sarà per i ragazzi ospitati una soluzione di passaggio, dove verranno accolti, educati ed amati, per poi essere reinseriti nella loro realtà.
Tenda come protezione, ma anche come cammino, quello del popolo ebraico durante l’esodo, che ha significato il passaggio dalla schiavitù alla libertà.
Una volta realizzata, la struttura sarà in grado di ospitare 480 studenti nella scuola e 60 ragazzi nella casa di accoglienza.
Il costo complessivo previsto è di 1.280.000 euro.

Guarda il video del progetto:

Fondi inviati:
Anno 2013 € 135.000
Anno 2014 € 25.000
Anno 2015 € 10.000
Anno 2016 € 180.000
Anno 2017 € 93.000

Per contribuire al progetto:
Vai alla pagina Come Aiutarci

Approfondimenti
Volantino progetto

< torna ai progetti